Guardie Ecozoofile

Le Guardie Zoofile del N.O.E.T.A.A svolgono anzitutto opera di prevenzione e repressione contro il maltrattamento degli animali. Affiancano gli organi pubblici a tali scopi destinati alla vigilanza sull’osservanza delle leggi e regolamenti generali e locali relativi all’attività degli animali e alla difesa del patrimonio zootecnico faunistico ed ambientale.

Di seguito sono elencati i vari settori d’intervento :

1.   Controlli sull’anagrafe canina, sugli abbandoni, sulle malattie infettive e situazioni del randagismo periferico. Le guardie, oltre a reprimere tutte le azioni che permettono di divulgarsi del randagismo, mirano a controllare alcuni animali randagi ed in seguito approntano e dispongono, in collaborazione con le istituzioni (regione, Comune e ASL) la soluzione più equa e giusta sia per gli animali che per i cittadini.

2.   Controllo delle colonie feline, tutelate dalla Legge dello Stato.

3.   Prevenzione e repressione delle infrazioni al regolamento di polizia urbana per quanto riguarda gli animali o il comportamento dei loro padroni e l’ambiente.

4.   Controlli su fiere e mercati.

Principali settori d’intervento delle Guardie Zoofile :

1.   Trasporti di animali, intendendo sia i trasporti commerciali che il trasporto di animali di affezione  da parte di privati, per curare il rispetto delle norme.

2.   Controllo degli allevamenti

3. Poiché non avrebbe senso proteggere gli animali dalla violenza diretta e indifesi contro il degrado ambientale, le Guardie Zoofile hanno il compito di rilevare tutte le alterazioni dell’ecosistema, ed in particolare :
A) scarico di rifiuti fuori orario o fuori dai cassonetti
B) scarico rifiuti speciali e/o nocivi
C) discariche abusive
D) depauperamento delle aree verdi, uso indiscriminato di pesticidi.
E) violazione alla tutela dei parchi e giardini
F) accensione di fuochi
G) scarichi inquinanti nei fiumi
H) abusi edilizi

Infine, a questi compiti di prevenzione e repressione, si affianca lo svolgimento di un opera di educazione e informazione mediante una incisiva propaganda zoofila ed ecologica, particolarmente nel mondo dei giovani nelle scuole.